Orari Radio

La trasmissione di VillaRadio è in onda tutti i lunedì dalle 18.45 alle 20.00 e in replica tutti i martedì dalle 10.00 alle 11.15

In edizione special il primo mercoledì di ogni mese
dalle ore 19.00 alle 19.30 e in replica il giovedì seguente dalle 10.00 alle 10.30

Nelle prossime settimane sarà possibile ascoltarla online, semplicemenete cliccando questo pulsante:

Storia

Don Franco, il nostro parroco, l’aveva sognata in una notte di mezza estate; è nata in una sera di mezzo ottobre. Esattamente lunedì 5 novembre alle ore 19 e venti secondi. la sala parto era nella Casa della Comunità, a pianterreno, vicino alla sagrestia della chiesa parrocchiale. Sala S. Alessandro, recita la targhetta di ottone. Lui, il grande condottiero romano, martire e protettore della Chiesa di Bergamo, trasmetteva gli ordini con la tromba, la nostra Squadra, si serve della grande antenna collocata sul campanile. Erano presenti al felice evento, il padre della neonata, don Franco; la madre, la comunità di Villa trammite alcuni rappresentanti. Dopo regolare sondaggio di opinioni, le è stato imposto il nome di VillaRadio.

La squadra VillaRadio

Non vive da sola, ha bisogno di un gruppo di persone che le diano vita e voce. Così è nata la “Squadra” della mnostra radio parrocchiale. Formata da tre gruppi, esattamente come una squadra di calcio che si rispetti: difesa, centro campo e attacco. C’è il gruppo dei tecnici che hanno curato gli acquisti e l’impianto degli strumenti necessari per mandare in onda i vari programmi: mixer, computer, registratore, microfoni, cuffie ecc ecc. Il portafoglio ce lo ha messo don Franco. A quiesti il compito di essere presenti e rendere possibili le trasmissioni in diretta e registrare e trasmettere quelle in differita. C’è poi il gruppo voci: coloro che si prestano ad ofrire la voce, leggendo i testi preparati in antecedenza e curando le interviste in diretta dallo studio. Un terzo gruppo, quello della redazione vera e propria, programma, ricerca e prepara tutto quanto andrà in onda durante le trasmissioni. Per il momento si tratta di venti persone, che dirette da P.Rinaldi, danno vita a VillaRadio. Si è in attesa di altre, disposte a dare una mano con passione, se vogliamo che le trasmissioni possana perfezzionarsi ed essere più di una a settimana.

Un lavoro delicato e prezioso

Forse non tutti coloro che ascoltano una trasmissione si rendono conto che, prima, giorni o settimane o mesi, c’è stato un lavoro di discussione, ricerca, selezione e stesura, di quello che entra nei microfoni dello studio ed esce dalle radio nelle famiglie. Un lavoro delicato e prezioso dal quale dipende tutta la qualità del prodotto che viene mandato in onda. Ogni trasmissione diventa come una vetrina che fa vedere e rendere noto quanto è stato elaborato in precedenza.

Nessuno deve sentirsi solo

Che nessuno si senta solo, che nessuno si senta un numero, che il senso di prossimità abbia ad allargarsi a macchia d’olio. Inutile predicare la carità fraternea, se non c’è la base della conoscenza. Che valore ha il gesto della pace durante la Messe se non conosco nemmeno chi mi sta vicino, al quale io ofro la mano? la nostra Radio, non ha grandi pretese (anche se ci auguriamo rimanga una piccola radio ma di buona qualità) ma si augura di essere uno strumento che, con le sue trasmissioni regolari, favorisce ed incrementa una conoscenza del territorio e delle persone che renda la vita di tutti sempre più umana e dignitosa. In una parola, aiutare tutti a trovarsi bene, anzi sempre meglio, a Villa di Serio.

I vari incarichi

Fino ad oggi sono una ventina i collaboratori, anche se sarebbe più esatto chiamarli i protagonisti, di VillaRadio, così distribuiti in settori di lavoro: -il gruppo tecnici comprende: Barcella Angelo, Gasparini Flavio tecnico informatico e Petteni Stefano tecnico informatico. A Barcella Angelo il merito della messa in onda, ogni martedì mattina, della replica dalle ore 10.00 alle 11.15. E’ evidente che tutti fanno parte della Squadra, con il compito di dar vita ad un palinsesto che copra le varie stagioni dell’anno, i tempi liturgici e le celebrazioni tradizionali della comunità, di ordine religioso, sociale, culturale ed educativo. Lo stile vuole essere sereno, positivo e costruttivo, rifiutando quello contestatario, aggressivo e distruttivo. Vogliamo unire, non dividere; costruire non demolire. Le trasmissioni, data l’età di questa bambina che ha ormai cinque anni di vita, non possono essere più di una la settimana e della durata di un’ora. Ogni lunedì, in diretta dallo studio, dalle 18.45 alle 20.00; la stessa verrà trasmessa in differita, il giorno dopo, martedì mattino dalle 10.00 alle 11.15.