A poche decine di metri, ai margini della contrada Ripa, si trova anche la chiesa di san Bernardino che, edificata nel 1505, originariamente ospitava la confraternita dei Disciplini. La struttura, con una sola navata suddivisa in tre campate, presenta il proprio ingresso rivolto verso la strada che attraversa il centro storico, con una copertura esterna in opus spicatum ed un portale trabeato, sopra al quale si trova un rosone contornato da muratura in laterizio.

Al suo interno sono stati collocati gli affreschi della vecchia chiesa parrocchiale del 1400.

Ha ospitato diverse funzioni a servizio dell’oratorio e della scuola materna: luogo di preghiera, primo luogo di formazione dei ragazzi attraverso il teatro, momentaneo locale d’appoggio durante i lavori di rimaneggiamento del complesso oratoriale.

 

Nonostante tutto è sempre stata un luogo vivo, facilmente accessibile e fruibile durante gran parte del giorno.

E’ da sempre stato il luogo centrale di tutto il complesso religioso del paese, collega infatti la scuola materna (ex oratorio femminile) con l’oratorio (ex oratorio maschile) e quindi la Casa della Comunità e la Parrocchia. Era quindi il luogo di incontro e unione della vita giovanile del paese.

 

E ADESSO?

Tutt’ora la Chiesina di San Bernardino è il luogo della preghiera per eccellenza dei bambini, adolescenti, ragazzi e giovani.

Addirittura viene curata da loro: la riordinano, portano i fiori ai piedi delle statue che la ornano, sostituiscono le candele e, supportati da un gruppo di mamme, la puliscono.

Ecco le principali attività:

  • Preghiera prima del catechismo elementari e medie
  • Inizio incontro Terra di Mezzo e Gruppo Ado
  • Preghiera e meditazione personale
  • Recita della compieta al termine delle serate in oratorio.
  • Viene utilizzata anche come spazio mostre – presepi durante gli momenti pastorali particolari